sabato 21 febbraio 2015

Shampoo al Monoi de Tahiti fatto in casa

Ciao a tutte ragazze! Come vi ho già detto su Facebook purtroppo la mia assenza è stata dovuta ad una settimana di bronchite che non solo mi ha costretta a letto, ma mi ha anche tolto completamente le forze! Finalmente oggi mi sento meglio e posso pubblicare questo post che avevo iniziato a preparare la scorsa settimana! Vorrei mostravi come realizzo in casa lo shampoo! Come ho già detto più volte da un paio d'anni più o meno mi sono data all'autoproduzione di cosmetici! Non sono diventata una "talebana" del bio, uso infatti specialmente per il make up anche prodotti che di bio non hanno proprio un bel nulla, ma molti prodotti della mia vecchia routine sono riuscita a sostituirli completamente con prodotti ecobiologici! Uno di questi prodotti è lo shampoo, so che molte persone nel passaggio all'ecobio per quanto riguarda i capelli hanno avuto non pochi problemi, io per fortuna non ne ho riscontrato nessuno, anzi mi ci sono trovata bene fin da subito! La ricetta che vi mostro oggi è ispirata ad una ricetta di Carlitadolce. 

Questi sono tutti gli ingredienti che ci servono per realizzarla:




Per 100gr di prodotto l'occorrente è:

FASE A 

-51,7 gr Acqua demineralizzata
-3 gr Glicerina (Camelis)
-1 gr Proteine del grano idrolizzate (Camelis)
-0,2 gr Guar modificata (Camelis)
-2 gr Pantenolo (Aroma-Zone)
-0,6 Cosgard/conservante (Camelis)


FASE B

-25 gr di SLES (Io l'ho acquistato da Camelis)
-10 gr di Betaina (Camelis)
-3,5 gr di Cocoglucoside&glyceryl oleate (Aroma-Zone)
-3 gr Lauryl glucoside (Camelis)
-5-7 gocce di fragranza (io uso quella al Monoi de Tahiti sempre di Camelis)

Per prima cosa inizio a preparare la fase A pesando in un contenitore la glicerina e la guar modificata a cui poi aggiungo l'acqua. 



Metto da parte il primo contenitore e inizio a preparare la fase B mettendo tutti i tensioattivi tranne la betaina (cocoglucoside&glyceryl oleate e lauryl glucoside) e dopo aver mescolato aggiungo la fragranza!




A questo punto riprendo e finisco la fase A aggiungendo le proteine del grano, il pantenolo e il conservante.


Una volta aggiunti tutti gli ingredienti della fase A unisco le due fasi e aggiungo al betaina.



A questo punto il prodotto è finito, dobbiamo solo misurare il ph che deve risultare 5. Posso modificarlo se necessario con dell'acido lattico. 



Come ultimo passaggio aggiungo del colorante, faccio questo passaggio dopo aver misurato il ph per evitare che il colore possa finire sulle cartine tornasole e influenzare la misurazione.




A questo punto non mi resta che "imbottigliare" e applicare le etichette :D




Fatemi sapere se questa ricetta vi è piaciuta, se proverete anche voi a realizzare questo shampoo e se avete mai usato prodotti ecobio per i capelli! Alla prossima :*

3 commenti:

  1. I prodotti sono un po tantini :( però sembra interessante :)

    Nuova review :) ti aspetto! http://passionforfashion21.blogspot.it/2015/02/review-7-express-dry-drops-goccine.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono versioni più semplificate, ma questa ovviamente essendo più ricca è quella che mi ha dato risultati migliori =)

      Elimina
  2. You have a nice blog. Would you like to follow each other on GFC and Google+?
    Follow me & I’ll follow you back. x
    I’m wait your answer on my blog!
    Have a nice day.
    Julia x
    Fashion Inspiration Blog

    RispondiElimina

Copyright © 2014 L'angolo di Ari ֍ Blog di make up e tanto altro